Corso Trapani 16, Torino

  +39 011 56 38 611

                                   ITA      ENG

Soges
 
SOGES Business Improvement

 

Business Model Design Workshop

 

“La differenza tra teoria e pratica è che,

in teoria non dovrebbe esserci nessuna differenza,

ma in pratica c’è”

Lawrence Peter "Yogi" Berra

 

Comprendere cosa rappresenti sul piano teorico e quale sia l’essenza del concetto di business model è indispensabile per qualsiasi ragionamento si voglia articolare in merito.

Banale? Mica tanto… Perché, a guardarsi intorno e osservare le pratiche suggerite per la progettazione e per l’analisi dei modelli di business aziendali, pare stiano prevalendo approcci iper-pragmatici riferiti, principalmente, allo strumento del business model canvas[1] e focalizzati sull’unico obiettivo della sua compilazione.

Dal nostro punto di vista, questo tipo di soluzione è frutto di una visione ristretta del problema che limita l’ampiezza delle variabili in gioco e le potenzialità degli strumenti utilizzabili. Consigliamo, quindi, di predisporsi a discutere di business model avendo ben presente cosa comporti questo concetto e quanto, inevitabilmente, presupponga lo stesso strumento del canvas.

Ci riferiamo alle ricerche sulla business model ontology (Oxterwalder & Pigneur 2004 - 2010) - orientate allo studio e alla rappresentazione di un generico modello di riferimento che consente di descrivere e visualizzare il modello di business di qualsiasi azienda - e ai contributi che spiegano, pur da diverse prospettive, le differenze e i rapporti che intercorrono tra business model, strategia e organizzazione, le implicazioni con le dimensioni della competizione e dell’innovazione e il ruolo giocato dalla tecnologia nella costruzione di modelli di business alternativi (Amit, Zott, Casadesus, Ricart, Magretta, Teece, Massa, Tucci e altri 2002 - 2013).  

Siamo convinti che il business model costituisca una nuova e diversa unità di analisi capace di offrire davvero l’opportunità di esprimere e chiarire, da un altro punto di vista, la logica con cui un’azienda crea, distribuisce e cattura valore. Allo stesso modo, siamo certi di come questo strumento concettuale possa rappresentare realmente una fonte di innovazione e differenziazione in grado di determinare performance superiori anche per aziende e settori maturi.

Per queste ragioni, quindi, riteniamo che per delineare i tratti essenziali di un’organizzazione, le sue componenti fondamentali, come queste sono ordinate e come si combinano per generare valore, sia necessario adottare un approccio che abbia le sue radici e che trovi le giuste motivazioni in solide basi teoriche.

Con questo spirito e a tale scopo, il canvas rimane senza dubbio un potente strumento che, in quanto tale, va utilizzato con l’accortezza e la consapevolezza che si tratta pur sempre di un valido supporto per descrivere, capire e mettere in discussione, a ragion veduta, il modo in cui un’azienda funziona e quali logiche adotta per generare valore.

 

Silvio Colpo LinkedIn

Research & Development Manager @ SOGES S.p.A.


[1] Buisiness Model Canvas is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported License.

 

Per ulteriori informazioni contattaci o scarica la scheda tecnica del nostro Business Model Design Workshop

 

Non definito